Discografia
Barocche Passioni
Domenico Scarlatti

Barocche Passioni

AK-Records, 1997

Nella duttile forma bipartita della sonata si può cogliere questo gioco contraddittorio e chiaroscurale, mediato attraverso un'abilissima capacità improvvisativa e una brillante, talora funambolesca, tecnica esecutiva: il fine di Scarlatti mira a sorprendere, a impressionare; suscita ammirazione, anche se i mezzi espressivi che impiega sono talora semplici espedienti mutuati non soltanto dalla musica strumentale o del teatro, ma anche da situazioni sonore bizzarre se non del tutto inedite (come quelle "frustate" aoccordali che ricordano l'affascinante suono della chitarra spagnola). La dissimulata presenza di un sobrio contrappunto, generalmente ridotto a due sole voci in forma dialogica, basta ad evitare che il discorso musicale si avvilisca nel meschino dualismo di canto e accompagnamento, proprio dello stile galante. Ma è soprattutto la sperimentazione ritmica e armonica, con empirie talora audacissime, a caratterizzare quella ricerca costante di nuovi colori sonori, che rendono così peculiare quello "scherzo ingegnoso dell'arte" che è il linguaggio musicale scarlattiano.

Dettagli


Domeni Scarlatti
(1685-1757)
Sonate per clavicembalo

1. K 143 Do maggiore, Allegro (2)
2. K 84 Do minore, ... (2)
3. K90 Re minore, ... (1)
4. K 29 Re maggiore, Presto (2)
5. K 206 Mi maggiore, Andante (1)
6. K 207 Mi maggiore, Allegro (1)
7. K 259 Sol maggiore, Andante (2)
8. K 260 Sol maggiore, Allegro (2)
9. K 30 Sol minore, Moderato - Fuga (2)
10. K 61 La minore, ... (2)
11. K 261 Si maggiore, Allegro (1)
12. K 262 Si maggiore, Vivo (1)
13. K 513 Do maggiore, ... (2)
14. K 420 Do maggiore, Allegro (1)
15. K 421 Do maggiore, Allegro (1)